problems clearing cache file /home/user/user0287/cache/refTableSQL/.pureftpd-upload.552654fe.15.2d2d.d477546d Giornata Mondiale del Rifugiato 2012 problems clearing cache file /home/user/user0287/cache/refTableSQL/.pureftpd-upload.552654fe.15.2d2d.d477546d
Errore
  • JFTP::delete: Bad response
  • JFTP::delete: Bad response
  • JFTP::delete: Bad response
  • JFTP::delete: Bad response
problems clearing cache file /home/user/user0287/cache/refTableSQL/.pureftpd-upload.552654fe.15.2d2d.d477546d
Giornata Mondiale del Rifugiato 2012 PDF Stampa E-mail

 

Spezziamo le catene… Ricordando le vittime della TRATTA

20 GIUGNO 2012 ORE 20.00 – FORO UMBERTO I, PALERMO (nei pressi dell’Istituto P. Messina)

Il 20 giugno cade l’appuntamento annuale, voluto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, per celebrare la Giornata Mondiale del Rifugiato. Dalla Prima iniziativa sono passati ormai 12 anni, durante i quali costantemente associazioni e organizzazioni di vario genere hanno lavorato con cittadini stranieri costretti a scegliere di lasciare, per varie ragioni, la propria terra e partire alla ricerca di protezione.

Vengono in Italia animati dalla speranza di un futuro migliore, lasciandosi alle spalle guerre, miseria, povertà…

Cosa offre il nostro sistema di accoglienza?  Cosa faremmo noi al posto di queste persone?

Possiamo permetterci l’indifferenza?

Nella giornata mondiale del rifugiato, vogliamo dare voce a coloro che sono vittime delle nuove “schiavitù”: le vittime della tratta legata allo sfruttamento sessuale.

Come simbolo vivente delle suddette vittime, vogliamo ricordare la ragazza polacca di 26 anni che, costretta a vendere il suo corpo, è stata accoltellata a Palermo, nei pressi della Cala, la notte del 28 maggio.  Alle 22,30 un uomo armato di coltello ha tentato di ucciderla, tra l’indifferenza dei passanti, colpendola ripetutamente in tutto il corpo.

MERCOLEDÌ 20 GIUGNO ALLE ORE 20.00, siamo tutti chiamati a essere presenti a un momento di riflessione e preghiera interreligiosa. L’iniziativa prevede un primo momento nello spiazzale di Foro Umberto I nei pressi dell’Istituto Padre Messina,  con la condivisione di riflessioni, interventi e letture insieme ai diversi rappresentanti delle comunità straniere di Palermo; successivamente i presenti si uniranno in  un corteo che percorrerà tutto il Foro Italico, per fermarsi alla Cala nel luogo e nell’ora in cui è stata accoltellata la giovane ragazza.

Nell’invitare tutta la cittadinanza, palermitana e di origine straniera, a partecipare all’iniziativa e unirsi al corteo diciamo:

STOP ALL’INDIFFERENZA!!!

Dalla strada si può uscire!!!!

Stop alla tratta !!!!

Iniziativa promossa da: Caritas Diocesana di Palermo, Azione Cattolica Italiana, Associazione Santa Chiara, Migrantes Palermo, Casa dei Giovani Palermo, Associazione Pellegrino della Terra,  Parrocchia S. Antonino alla Stazione, Cooperativa Sociale la Panormitana, Coordinamento anti-tratta Favour e Loveth, Parrocchia Ortodossa Romena Sant Ieromartire Caralampo Palermo

Testi letti durante la serata


 


I più letti

problems clearing cache file /home/user/user0287/cache/refTableSQL/.pureftpd-upload.552654fe.15.2d2d.d477546d

Iscriviti alla newsletter

per essere informato su notizie, eventi della Caritas diocesana di Palermo

Siti amici

Link Utili

2012 Caritas diocesana di Palermo - Credits

problems clearing cache file /home/user/user0287/cache/refTableSQL/.pureftpd-upload.552654fe.15.2d2d.d477546d